SOCCAVO, SEMPRE PIÙ “GREEN” ED AMICA DEI BAMBINI

di  Tommy Totaro


Il Presidente della IX Municipalità, Lorenzo Giannalavigna fa il punto della situazione, svelando le ultime novità relative, soprattutto, ai parchi e alle scuole del quartiere

Restyling dei parchi, interventi di manutenzione straordinaria nelle scuole e, ancora, novità sul doppio binario e sull’illuminazione nella zona del Ponte di via Servio Tullio.

Ne abbiamo parlato con il Presidente della IX Municipalità, Lorenzo Giannalavigna, che ci ha raccontato, con dovizia di particolari, cosa sta per avvenire nel quartiere.  

 

Presidente, cosa bolle in pentola, in questo periodo a Soccavo?

In quest’ultimo scorcio di mandato elettorale siamo impegnati su diversi fronti, portando così a termine procedimenti amministrativi, che mi hanno tanto impegnato unitamente alla mia giunta e a tutti gli uffici della Municipalità. Parchi e scuole su tutti.

 

Pare che grandi “protagoniste” saranno, soprattutto, le aree verdi del quartiere…

È vero, le ultime attività realizzate, di impatto veramente significativo, ci consentono di poter sostenere che la nostra Municipalità sarà tra le più green della città.

 

Su quali interverrete ed in che modo?

Oltre al restyling completo dei parchi Anaconda, Camaldoli Sud, Falcone e Borsellino di Pianura, attraverso una fattiva collaborazione inter-istituzionale con la Regione, ed in parte anche con il Comune, siamo riusciti ad ottenere importanti finanziamenti, che ci consentiranno la manutenzione ordinaria e straordinaria  dei parchi Attianese e Sartania di Pianura,  e, per quanto riguarda Soccavo, dei parchi Costantino, Anco Marzio e Don Gallo. Per quest’ultimo, inoltre, poiché chiuso oramai da tempo, è lecito parlare di rifacimento totale.

A questo, va poi aggiunta l’imminente inaugurazione del Parco di via Servio Tullio prospiciente l’ingresso della nuova stazione della Circumflegrea, caratterizzato da un ampio camminamento, con panchine ed altri arredi accessori, che donerà al quartiere un’altra importante area a verde.

 

Quanto è stato stanziato in totale per i lavori e da chi?

L’appalto è regionale. Si tratta di uno di quegli interventi che la Regione aveva annunciato per il verde della città di Napoli. In tale ambito, siamo riusciti ad ottenere per il nostro territorio la porzione di investimento maggiore, pari circa a 2,8 milioni di euro. Stanziamenti che consentiranno una radicale attività di manutenzione ordinaria e straordinaria per 24 mesi, eventualmente rinnovabili, con sorveglianza e video-sorveglianza, in modo da garantirne una sicura tenuta.

Inoltre, elemento di assoluta novità, è previsto all’interno degli stessi, anche la predisposizione del wi-fi, così da farli vivere, da tutti, a 360 gradi. Realizziamo così un’idea concettuale importante, quella che vede i parchi come luoghi di socialità e di aggregazione, mutuando l’esperienza dei parchi cittadini delle più importanti capitali moderne.

 

Si conoscono già i tempi?

Per quello di via Servio Tullio i lavori sono sostanzialmente ultimati. Per quanto riguarda tutti gli altri, invece, la gara d’appalto è stata già espletata con relativa aggiudicazione. È stato inoltre anche nominato il responsabile del procedimento e stabilita una convenzione con l’Anpal per l’inserimento dei lavoratori bros nel progetto. Per l’estate, quindi, prenderanno il via i lavori.

 

È vero che è prevista un’illuminazione adeguata anche nella zona del Ponte di via Servio Tullio?

Certo. Nell’ambito dei lavori, che hanno interessato la nuova stazione di via Servio Tullio, abbiamo richiesto ed ottenuto dalla ditta incaricata dei relativi lavori, in considerazione di una duratura collaborazione con quest’ultima, la predisposizione di un impianto d’illuminazione della zona sottostante il ponte, prima completamente al buio.


Autonautica Epomeo

 

Si vocifera del finanziamento di un progetto relativo al doppio binario. Le risulta? Cosa prevederebbe?

Posso confermarlo. Finalmente, la realizzazione del doppio binario della Cumana di cui si parla da decenni è un fatto concreto. In questo modo, il problema del trasporto pubblico verso il centro della città, in gran parte, può considerarsi superato.

Siamo alle battute iniziali, è un progetto ampio ed articolato, che richiederà logicamente del tempo.

 

Novità in merito alle scuole del quartiere?

Nell’ultimo anno abbiamo prestato una forte attenzione agli edifici scolastici, realizzando nel tempo diversi interventi di grande manutenzione straordinaria. Siamo intervenuti nella Monsignor Alfano, nella Bracco, nella Pirandello ed ora ci apprestiamo ad iniziare un importante intervento all’interno della Scherillo, per emendare tutti quei problemi che negli ultimi periodi dell’anno scolastico ne hanno causato la parziale chiusura.

Metteremo a regime i fondi del Patto per Napoli ovvero quei finanziamenti governativi, al tempo previsti per gli enti locali, utilizzati, per quanto riguarda la nostra Municipalità, per molte scuole, specie quelle in situazioni disagevoli.

Approfitto, inoltre, anche per ricordare che restano ancora aperte le iscrizioni per il Nido Basile presso la Marotta. Si tratta di una struttura sostanzialmente nuova, accogliente e ben attrezzata, destinata a lattanti, divezzi e semi-divezzi, tra zero e 36 mesi. Un servizio molto importante, se si pensa che non vi è sul territorio altra similare offerta da parte di strutture pubbliche.

 

 

E del raccordo, cosa ci dice? Come sono andati i lavori?

I lavori sono in fase di definitiva ultimazione. Credo di poter affermare, senza rischio di essere smentito che, al di là dei disagi fisiologici, dovuti alle sue parziali chiusure, il risultato finale è davvero soddisfacente.

Oggi il raccordo è completamente diverso da quello di prima, grazie non solo alla radicale pulizia, che ne è stata fatta, ma anche al rifacimento del manto stradale, tanto che oggi percorrerlo è diventato addirittura piacevole. Sembra di stare su una pista di Formula 1!

 

Notizie simili