MEMENTO MORI, IL ROMANZO D’ESORDIO DI STELLA AZZINI

Stella Azzini è nata a Udine da una famiglia di artisti: pittori, orafi, disegnatori e scultori. Il disegno non è una passione ma uno dei canali attraverso i quali la Azzini convoglia la sua creatività fin da bambina, al punto di averne fatto un lavoro.

Appassionata di paranormale, folklore e stregoneria, ha scoperto nella scrittura la possibilità di porre in essere un percorso di arteterapia che l’ha condotta a scrivere il suo primo romanzo “Memento Mori” e, successivamente, a fondare Lis Aganis Publishing House, casa editrice con sede a Londra, dove vive e lavora dal 2012 come grafica e illustratrice dopo aver maturato una esperienza decennale in Italia, alternandosi tra un’agenzia pubblicitaria e diverse case editrici.

Quando non disegna o scrive, ama visitare luoghi misteriosi alla ricerca di ispirazione e, tra questi, i cimiteri britannici hanno un posto d’onore.



Memento Mori”, il suo romanzo d’esordio, è un viaggio emozionale alla scoperta di sé stessa ma, allo stesso tempo, è il luogo dove si incontrano due mondi, quello materico e quello spirituale, che si dipanano trasversalmente ai molti scenari geografici cui l’autrice ha fatto ricorso: la Londra esoterica e l’Irlanda delle banshees dagli occhi verdi e dalla chioma fulva, l’ Abruzzo terra d’origine della famiglia materna di Declan con le sue leggende antiche e Trieste, luogo d’elezione della sua storia d’amore con Hope, terra di una ritrovata serenità per il protagonista, il suo nuovo inizio, la nascita di una progettualità che profuma di speranza.

Mondi che si incontrano ma che, soprattutto, si scontrano trasformando l’esistenza di Declan nel campo di battaglia sul quale forze avverse si affrontano nel tentativo di trovare una pacificazione e alla cui soluzione contribuirà l’Eterno Femminino.

Notizie simili