IL PODOLOGO RISPONDE….

Come nel numero scorso di Soccavo Magazine, anche stavolta, il dottor Massimo Frezza, dello Studio di Podologia e Posturologia Clinica Frezza di via Garzilli, ha gentilmente risposto a dubbi e curiosità, posti dai nostri lettori.

Ecco tre domande con relativi consigli.

 

 

Buongiorno dottor Frezza, poiché per lavoro passo gran parte della giornata seduta davanti al pc, avrebbe qualche consiglio per non ritrovarmi con problemi di postura? Ammesso che non ne abbia già! Grazie

Salve, purtroppo c’è da dire che il lavoro da seduta, effettivamente crea tante piccole problematiche, che nell’insieme scatenano innumerevoli disagi per la postura e che inducono poi al dolore. Se il monitor non è posizionato bene e l’altezza della scrivania non è idonea, si crea un’accentuazione della curva toracica e cervicale. Pertanto, posizioni bene monitor e scrivania, ed ogni tanto si alzi per riattivare i muscoli e, di conseguenza, il circolo venoso con esercizi di stretching.

 

 

Salve dottore. Ho letto che l’intervento di un bravo podologo potrebbe aiutare a risolvere problemi legati alla cellulite. È vero o si tratta di una bufala? Grazie mille

Salve, certo che se i problemi di cellulite si potessero risolvere solo con l’intervento del podologo, sarebbe effettivamente uno scoop. Ma se vogliamo comunque considerare che un cattivo appoggio plantare, piede piatto o cavo o anche l’utilizzo di calzature inadeguate, può indurre a una stasi venosa o a ritenzione idrica, potrebbe essere aiutato grazie a un’attenta valutazione dell’appoggio plantare e a alla progettazione di un programma terapeutico con ortesi plantare. Andrebbe a migliorare la pesantezza che si avverte all’arto inferiore e, di conseguenza, ad aiutare i muscoli delle gambe a lavorare meglio. Poi, perché no, potrebbe aiutare per la cellulite, chiaramente grazie e soprattutto anche all’intervento di altre figure specialistiche.


Autonautica Epomeo

 

 

Buongiorno dottore. Soffro da un po’ di anni di alluce valgo. Potrei risolvere dal podologo o è necessario l’intervento chirurgico?                                                                 

Salve, certo, oggi più che mai, l’alluce valgo crea tanti problemi… non ultimo, il poter  calzare solo determinati tipi di scarpe. Un attento esame clinico e strumentale dal podologo potrebbe aiutare chiunque con la costruzione di ortesi plantari e in silicone. A meno che, la deviazione dell’alluce non sia tale, da richiedere un intervento chirurgico. Fortunatamente, oggi le tecniche sono migliorate con l’avvento della chirurgia percutanea, che in parte accelera i tempi di degenza e guarigione.

Notizie simili