CENTRO SPORTIVO DI SOCCAVO E FALLIMENTO DEL CALCIO NAPOLI: L’EX PRESIDENTE DI NUOVO SUL BANCO DEGLI IMPUTATI

Corbelli sta scontando una condanna definitiva agli arresti domiciliari

 

Partirà a breve, davanti alla Corte d’Appello di Napoli, il processo relativo al centro sportivo di Soccavo e al fallimento del Napoli Calcio.  Tra gli imputati Giorgio Corbelli, ex presidente della squadra partenopea, il quale sta scontando, agli arresti domiciliari nella sua casa di Brescia, la condanna diventata definitiva ad un anno di reclusione per reati fiscali.



 

Le condotte criminose sono state commesse quando Corbelli era presidente di Finarte, casa d’aste all’epoca quotata in borsa e poi fallita nel 2012.

 

L’imprenditore, 63 anni, nato in Romagna e bresciano d’adozione, si troverà dunque di nuovo sul banco degli imputati.

Notizie simili