AL VIA IL RIFACIMENTO DEL CAMPETTO DI CALCIO DI VIA ANCO MARZIO

Il presidente della Municipalità 9, Lorenzo Giannalavigna spiega a Soccavo Magazine tutti gli interventi previsti

di Tommy Totaro

 

 

Tra le belle notizie, che in questi giorni vedono protagonista Soccavo, spicca il rifacimento del campetto di calcio di via Anco Marzio, devastato a più riprese nei mesi scorsi. Ne parliamo con il presidente della Municipalità 9, Lorenzo Giannalavigna.

 

Presidente, tra i lavori in corso nel quartiere, figurano quelli relativi al campetto di via Anco Marzio…

 

Sì. Da circa 10 anni non si interveniva strutturalmente sul parco. Nel corso degli ultimi, erano stati eseguiti solo piccoli interventi manutentivi.

 

Che tipo di lavori saranno effettuati?

I lavori in questione sono finalizzati alla definitiva messa in sicurezza della struttura ormai vetusta e risalente nel tempo. Sono previste nuove porte, il rifacimento della vecchia recinzione in più punti divelta ed interventi sull’ illuminazione. Ciò che più conta, inoltre, è che con queste soluzioni mirate, la struttura viene messa definitivamente a norma e resa più sicura per i fruitori.


Bonus Pubblicita 600

 

Quanto è stato stanziato?

Si tratta di limitati stanziamenti, che comunque ci hanno permesso di realizzare una considerevole attività di manutenzione e messa in sicurezza della struttura, con l’auspicio che possa effettivamente divenire un importante punto di ritrovo e di socialità per quella parte del quartiere di Soccavo.

 

Si conosce già la data di conclusione dei lavori?

Tutte le opere previste sono in fase di ultimazione.

Ci sarà anche un servizio di sorveglianza, visto che continuano a vandalizzarlo?

Abbiamo inserito il parco, così come altri del quartiere (Costantino e Don Gallo), in un programma della Regione Campania che prevede, tra le altre cose, una costante attività di manutenzione ordinaria e straordinaria della durata di 18 mesi e la realizzazione di un sistema di video-sorveglianza. Ma al di là delle azioni di controllo, talvolta necessarie, è bene rimarcare che soltanto un senso di comunità diffuso e comportamenti improntati ad un sano civismo, possono fare la differenza.

Notizie simili